Vai al contenuto

Esercizi Psicologici per Erezione

I problemi delle disfunzioni erettili possono avere cause fisiche oppure psicologiche. Avere erezioni deboli o assenti è un problema che colpisce varie fasce di età della popolazione maschile e secondo i numerosi studi effettuati questo disturbo colpisce sempre di più gli uomini. Per combattere questo problema ci sono anche determinati esercizi psicologici che migliorano le erezioni.

Tolti i casi gravi che possono aver causato a livello psicologico un problema permanente di erezione e che richiede un valido aiuto medico a lungo termine come nel caso di abusi subiti da piccoli o altri traumi, nella maggior parte dei casi, un’erezione debole è dovuta alle seguenti cause psicologiche: sentimenti di colpa (paura di non soddisfare il proprio partner), depressione clinica, stress da lavoro o dovuto ad altri fattori, bassa autostima, etc.

Prima di elencare i vari esercizi psicologici per migliorare le erezioni c’è da precisare che è essenziale avere aspettative realistiche, evitando confronti irreali.

Uno degli esercizi psicologici praticati per avere erezioni migliori è un tipo di trattamento chiamato “concentrazione sensoriale”, esercizio che secondo il College of Sexual and Relationship Therapists del Regno Unito coinvolge l’uomo ed il suo partner disposti a rinunciare al sesso per un periodo di tempo, periodo in cui i due possono scambiarsi effusioni affettive ma non sessuali.

L’obiettivo di questo trattamento è quello di concentrarsi su sensazioni piacevoli senza mettere il sesso al centro dell’attenzione per un periodo di tempo e che piano, piano torna alle attività sessuali, fino ad arrivare alle relazioni convenzionali sessuali.

Un altro esercizio psicologico per l’erezione è quello che prevede di adottare la terapia comportamentale cognitiva, un tipo di consulenza che aiuta le persone a costruire un profilo psicologico sano con l’obiettivo di cambiare la loro mentalità affinché cambino anche i loro sentimenti. La teoria su cui si basa questa terapia sostiene che il problema non è la situazione vissuta ma piuttosto come si reagisce e si pensa ad essa.

Un terapeuta cognitivo comportamentale aiuta i pazienti ad identificare il modello di pensiero non realistico o malsano che può contribuire alla disfunzione erettile e in seguito di far adottare al paziente pensieri più realistici o salutari in relazione a questi problemi.

Esistono poi delle tecniche di rilassamento, degli esercizi psicologici basati sulla meditazione e sulle immagini guidate per far fronte allo stress che causa l’erezione debole o assente. Questo sistema prevede prima una parte teorica dove al paziente viene spiegato come i schemi respiratori influenzano il suo livello di stress e in seguito vengono modificati consapevolmente.

Le immagini guidate invece sono in realtà delle immagini mentali, una forma di rilassamento focalizzato che implica l’apprendimento per creare immagini calme e pacifiche nella mente. Imparando a fare queste azioni la persona sarà in grado di identificare il parlar di sé negativo per sostituirlo con un modo di parlare di sé positivo.

Tra gli altri esercizi psicologici per migliorare le erezioni c’è anche la terapia psicosessuale, una forma di trattamento psicologico della disfunzione erettile che coinvolge entrambi i partner e che si concentra più sulle prestazioni sessuali che sulle sensazioni fisiche, eliminando così l’ansia da prestazione ed altri problemi relazionali che possono impedire di avere una vita sessuale appagante.

Questi sono solo alcuni degli esercizi psicologici per migliorare le erezioni, metodi che non prevedono l’assunzione di farmaci e che sono garantiti da vari studi medici condotti in varie parti del mondo. Se le cause sono di natura fisica la crema Titan Gel può sicuramente aiutarti ad ottenere performance migliori.

Quando le cause non sono fisiche , gli esercizi psicologici insieme all’attività fisica e ad una vita sana possono risolvere gran parte delle disfunzioni erettili o persino eliminarle completamente.